Un lungo cammino per l’acqua

 Lettura scenica di “Un lungo cammino per l’acqua”  di Linda Sue Park con accompagnamento musicale di percussioni e chitarra e disegno estemporaneo su sabbia

Roberto Pagura (lettura)
Pietro Ius e Paolo Ius (accompagnamento musicale per chitarra e percussioni)
Stefano Jus (disegno estemporaneo su sabbia)

Un racconto basato su una storia vera.

Sudan Meridionale, 2008. Nya è una ragazzina di undici anni, costretta tutti i giorni, due volte al giorno, a fare un lungo cammino sotto il sole per raggiungere l’acqua.
Sudan Meridionale 1985. Anche Salva ha undici anni quando, in piena guerra civile, viene strappato alla sua famiglia e costretto a un lungo viaggio disperato per raggiungere i campi profughi. Ma i destini di Nya e di Salva s’intrecceranno, e dalle loro infanzie perdute nascerà una nuova speranza per il loro Paese.

La lettura scenica percorre le vite intense dei due ragazzi che a un certo punto s’incrociano in un epilogo colmo di voglia di rinascita. L’acqua segna i momenti salienti delle vicende e si propone prepotentemente come fautrice di vita e civiltà.
L’accompagnamento musicale sostiene i momenti forti, il disegno su sabbia, materico e caldo, evoca vicende e sogni.