Al momento non è prevista l’attivazione di questo laboratorio per l’anno 2018 – 19

FILA A TEATRO 2016 -17  

LABORATORIO PER ASPIRANTI LETTORI

Leggere insieme è un po’ come mangiare un dolce al cioccolato: si assapora la dolcezza del momento, senza interrogarsi troppo su quali ingredienti rendono l’esperienza così piacevole.. (Rita Valentino Merletti)

Affronta le dinamiche specifiche della lettura ad alta voce: analisi del testo, comprensione dei contenuti e dello stile narrativo; scelta di una modalità stilistica di lettura; interpretazione del testo, ritmo, uso del corpo; intesa con il pubblico; uso di linguaggi o tecniche di abbinamento (musiche, registrate o dal vivo, segno, colore, gesto, figure animate, manipolazione-animazione di materiali, animazione teatrale, nulla).
Al termine, i partecipanti avranno gli strumenti per poter costruire un percorso personale, per interpretare testi di vario genere proponibili a diversi generi di pubblico.
La lettura diventa così un viaggio e uno strumento di scoperta del mondo, di ogni libro da compiere assieme e conducendo gli altri.
Il laboratorio di lettura può rientrare anche negli obiettivi del progetto Nati per leggere, che ha tra le sue finalità la formazione alla lettura ad alta voce di persone adulte.

durata: 8 incontri da 2 ore
inizio: 11 gennaio 2017 ore 20.00
costo: € 80 euro
luogo: Centro Pasquini Zoppola (PN) via L. Da Vinci
condotto da Roberto Pagura

ROBERTO PAGURA

Roberto Pagura

Classe 1961. Frequenta presso la Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi, il corso di Teatro Popolare e di Animazione.
Frequenta stage con Yves Lebreton, Maria Consagra, Marco Balliani, e lavora presso la Compagnia Tangram. Nel 1991 fonda la Molino Rosenkranz. Attività principali sono la regia di spettacoli teatrali per ragazzi e adulti, letture sceniche e animate, laboratori espressivi, realizzazione di scenografie, direzione artistica di varie manifestazioni. Nel 1995 riceve il Premio alla Regia al Festival Internazionale delle Figure Animate Perugia, per lo Spettacolo d’attori e ombre Il compleanno dell’Infanta.  Nel 2011 riceve il Premio alla carriera come attore, artista, artigiano “Zoppola fra acque e uve”.

info e prenotazioni
scrivi a mr@molinorosenkranz.it o chiama al 0434 574459 o 348 9033339

 

con il sostegno di          in collaborazione con    

 


 

EDIZIONE PASSATA

rivolto agli adulti

La lettura ad alta voce è un viaggio, uno strumento che conduce alla scoperta del mondo interno ad ogni libro, da compiere assieme e conducendo gli altri.

durata
6 incontri da 2 ore  ogni mercoledì dalle 20.00

CONCLUSO

costo
€ 80,00

condotto da Roberto Pagura

info e prenotazioni
0434 574459 o 348 9033339

IL CORSO
Si concentra sulla persona, e cerca di guidare ognuno nella gestione dei propri strumenti: la capacità di osservare, di sentire e di utilizzare l’energia. Si articola in sei percorsi:

Rottura dei condizionamenti personali, per liberarsi dall’immagine che abbiamo di noi stessi in rapporto alla società e da qualsiasi altro vincolo ereditato da culture e modi di vivere. Questo primo passo vuole porre la persona nella condizione di massima disponibilità per potersi avvicinare a forme, pensieri, linguaggi talvolta distanti dalla sua essenza e potersi esprimere in modo vero e coerente. Cerca di portare i partecipanti del gruppo nella stessa condizione di partenza.

Uso creativo del corpo quale strumento espressivo alla ricerca di un linguaggio non verbale. Il nostro corpo ci appartiene e noi possiamo utilizzarlo a nostro piacimento, proprio come un attrezzo da lavoro in mano ad un artigiano. E come un artigiano, un artista, si esprime attraverso i suoi strumenti di lavoro, possiamo esprimerci con l’utilizzo del nostro corpo in maniera chiara ed efficace senza bisogno di parole.

Osservare. Imparare a vedere, notare i particolari, le sfumature. Il mondo visivo è fatto a piani, avvicinandosi, se ci si sofferma con attenzione, si scorgono i dettagli. Il poter entrare dentro un mondo e vederlo con i propri occhi ti dà la possibilità di essere vero quando lo descrivi. Se non vedi non puoi raccontare.

Sentire. Si sente con le orecchie, con il corpo con l’anima. Sentire è una condizione che ti coinvolge globalmente dall’interno. È lo stato che ti ricorda di essere vivo. Per poter raccontare devi sentire, caldo, freddo, agio, disagio, felicità, terrore, devi vivere le sensazioni e i sentimenti per poter essere vero.

Energia. Ogni singola azione ed intenzione devono essere sostenute dalla giusta energia altrimenti non hanno efficacia. Se l’energia non è sufficiente, non raggiunge l’animo di chi ti ascolta, se è esagerata scardina l’equilibrio dell’azione. È necessario quindi appropriarsi della propria energia e imparare a calibrarla in ogni situazione, per entrare in dialogo con chi ti ascolta, e porti come conduttore nel viaggio dentro al testo.

Uso della voce. Approfondimento di tecniche vocali riguardanti la postura corretta e la respirazione.

Si viene quindi a definire la figura fondamentale della lettura ad alta voce:

Il narratore, che ha il compito di accompagnare l’ascoltatore nel viaggio all’interno del mondo del testo. Mostra i luoghi fa percepire le atmosfere e gli umori, rende concrete le sensazioni, narra gli eventi. Ha una figura e un carattere propri e una personale modalità di rapportarsi al suo pubblico.